APPUNTAMENTO: Piazza di Sant’Agostino, 80
ORE: 15.45
IMPORTO: 12 euro
EVENTO A CURA DI: Rossella Imperato

La Chiesa Nazionale Francese, fondata dal cardinale Giulio dei Medici (poi Clemente VII) nel 1518, e completata nel 1589 da Giacomo della Porta (che realizza anche la splendida facciata tardo-rinascimentale) e Domenico Fontana è famosa per i tre dipinti del Caravaggio dedicati a San Matteo e per gli affreschi del Domenichino. Questa chiesa è un piccolo scrigno di tesori, che unisce la bellezza dei dipinti custoditi al suo interno ad una struttura dal gusto barocco che lascia senza fiato.
La basilica di Sant’Agostino invece è forse meno conosciuta ma non per questo non degna di attenzione: a chiesa risale al 1296 per volere di Bonifacio VIII, ma fu portata a termine solo nel 1420. L’aspetto attuale è frutto della ricostruzione degli anni 1479-1483 ad opera di Jacopo di Pietrasanta e Sebastiano Fiorentino. Nella prima cappella a sinistra si trova il celebre dipinto della “Madonna dei Pellegrini” del Caravaggio, mentre il terzo pilastro di sinistra della navata centrale è decorato con un affresco di Raffaello raffigurante il “Profeta Isaia”. Sull’altare maggiore, realizzato nel 1627 su progetto del Bernini, è collocata la “Vergine con Bambino” proveniente dalla chiesa di Santa Sofia a Costantinopoli. Di particolare rilievo la pala raffigurante “Sant’Agostino, Giovanni Evangelista e Girolamo” del Guercino nella cappella del transetto destro dedicata al santo titolare.

MODULO DI PRENOTAZIONE

* Campo Obbligatorio