Giugno, 2022

26Giu(Giu 26)8:30(Giu 26)8:30Femminino sacro: gli scavi di Sant'Omobono8:30 - 10:30 Chiesa di Sant'Omobono, Vico Jugario, 4 Roma Organizzatore: Alessandra Pignotti

Dettagli Evento

APPUNTAMENTO: Vico Jugario, 4 (Roma)
IMPORTO: 4 euro (biglietto) | Gratis (per possessori di MIC card)

ARCHEOCEREALIA / ARCHEOITINERA 2022

Il Femminino Sacro viene identificato con La Grande Madre (anche Grande Dea, o Dea Madre); è dea con la d maiuscola (D) divinità femminile primordiale, è riscontrabile in varie forme in diverse culture a partire dal paleolitico. La sua venerazione ha inizio con le civiltà di cacciatori – raccoglitori e si protrae fino al Neolitico, interessando civiltà allora incentrate sull’agricoltura e l’allevamento. La Grande Madre è identificabile sia in figure di dee concrete che in una varietà di simboli che coinvolgono sia il mondo animale sia gli oggetti inanimati. Esprime il ciclo di nascita-sviluppo-maturità-declino-morte-rigenerazione che caratterizza sia le vite umane sia i cicli naturali e cosmici. Alla Dea sono stati edificati templi e santuari in ogni civiltà preistorica e antica; ha molti volti di Dee della Fertilità, Fecondità, Verginità e della Vita. Fortuna e Mater Matuta erano i 2 volti più antichi della Dea nella Roma Arcaica a cui sono stati dedicati i templi scoperti negli anni 30 nell’area sacra di Sant’Omobono. Per la 12° edizione di Cerealia si visiterà dopo anni di chiusura al pubblico tra restauri e norme pandemiche gli scavi dell’area sacra in questione.

INFO UTILI
Tipologia e durata:
 visita scavi archeologici/1 ora e mezza-2 circa
Adatta a bambini:
Adatta a persone con disabilità (non grave):
Adatta a persone anziane:
Necessità di abiti o ausili particolari: scarpe comode
Necessità di auricolari:
no

    Ora

    (Domenica) 8:30 - 10:30

    Luogo

    Chiesa di Sant'Omobono

    Vico Jugario, 4 Roma

    Organizzatore

    Alessandra Pignotti

    X